La lettera e il viaggio

 14,00

Confronta

Descrizione

Geremia Morrone, insegnante sulla quarantina, è un aspirante scrittore. Dopo molti rifiuti, finalmente un giorno gli arriva la lettera di un grande editore a cui ha spedito la sua opera inedita quindici mesi prima. Di fronte a una risposta tanto tardiva, la speranza che improvvisamente si accende in lui è così intensa da spingerlo a procrastinare l’apertura della lettera. Nell’arco di due giorni durante i quali trattiene la propria spasmodica curiosità, Geremia vive ansie improvvise e improvvisi slanci di ottimismo, in una sarabanda di riflessioni e congetture che sembrano non lasciare spazio ad altro pensiero: sta andando incontro all’ennesimo diniego o potrà presto celebrare l’esordio della sua tanto agognata carriera di scrittore? La seconda parte del romanzo prende avvio dalle conseguenze di quella missiva, e vede Geremia impegnato a portare a termine il misterioso incarico affidatogli da due messaggeri quale necessaria condizione a qualsivoglia festeggiamento: un viaggio iniziatico lungo contrade e paesi, per conoscere i loro abitanti e farsi depositario dei loro racconti, delle loro esperienze di vita.

L’autore di Un giovane di campagna torna alla scrittura con una favola moderna, metafora poetica del bisogno di realizzazione individuale e insieme del “viaggio” che ciascuno di noi compie tra coloro con i quali ha sofferto e sognato.

 

Alessandro Petruccelli, nato a S.S. Cosma e Damiano, in provincia di Latina, vive e lavora a Formia. Laureato in Lettere, ha insegnato negli studi superiori. Ha pubblicato i seguenti romanzi: Un giovane di campagna (1976) – long-seller con decine di migliaia di copie al suo attivo, ripubblicato in questa stessa collana –, Due compleanni e una città (1985), Una cartella piena di fogli (1990), Il pensionando (1999), La favola dell’uomo senza amici (2006).

Informazioni aggiuntive

ISBN

Caratteristiche

Formato

Pagine

Anno pubblicazione

Rassegna Stampa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La lettera e il viaggio”