Il linguaggio della danza classica

 29,00

Guida all’interpretazione delle fonti iconografiche

Confronta

Descrizione

Unanalisi estetica e tecnica delle più preziose immagini del balletto classico, realizzata con fonti inedite di straordinario pregio artistico e culturaleUna guida fondamentale per studenti, insegnanti, appassionati di danza, teatro e costume.

Poeti, letterati, artisti hanno decantato il balletto per le sue forme, i suoi colori, la sua bellezza, e per la forza evocatrice delle sue immagini. Nel balletto classico le immagini costituiscono, infatti, un elemento di comunicazione essenziale, non solo per la loro capacità di colpire la fantasia dello spettatore e di suscitare emozioni, ma anche per la complessità dei messaggi impliciti nei gesti, nei disegni spaziali, nel ritmo visivo dei movimenti e nella foggia dei costumi e dei decori. Con una scelta eterogenea di oltre 400 illustrazioni – dal repertorio della danza, delle arti figurative e applicate –, il testo esamina gli aspetti centrali dello spettacolo di balletto ricostruendo, in una sorta di percorso ideale, i principi tecnici e stilistici, il rapporto con la società e le mode, la funzione del costume e della scenografia, lo spazio della rappresentazione tra Settecento e Ottocento. L’originalità della selezione iconografica – innovativa nel metodo e nella documentazione – e il taglio interdisciplinare del testo hanno l’obiettivo di presentare al lettore fonti inedite della danza classica e di aprire nuove prospettive di studio e di analisi funzionali alla formazione critica degli studenti (del liceo coreutico e universitari), nonché efficaci per tutti coloro che desiderino  accostarsi consapevolmente al balletto e al suo linguaggio comunicativo.

Flavia Pappacena insegna Teoria della danza ed Estetica della danza presso l’Accademia Nazionale di Danza e la facoltà di Lettere dell’Università di Roma La Sapienza; dal 1984 dirige la sezione danza di questa collana e dal 1993 la rivista di ricerca Chorégraphie. Già autrice per Gremese di numerosi testi tecnici – inclusi i due volumi di Teoria della danza classica (2002, 2010) – e curatrice del Manuale completo di danza classica, metodo E. Cecchetti di Grazioso Cecchetti, 2 voll. (2003), ha pubblicato numerosi saggi a carattere storico e teorico tradotti in più lingue, tra i quali Il Trattato di Danza di Carlo Blasis 1820-1830 (2005), La danza classica. Le origini (2009). Ha inoltre curato l’edizione critica di diverse opere, quali Excelsior. Documenti e saggi (1998), La Sténochorégraphie di Arthur Saint-Léon (2006), Lettere sulla danza, sui balletti e sulle arti (1803) (2011) e Programmi dei balletti. Selezione di libretti 1751-1776 (2009), entrambi di Jean-Georges Noverre.

 

Informazioni aggiuntive

ISBN

Caratteristiche

Formato

Pagine

Anno pubblicazione

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il linguaggio della danza classica”