ISBN: 9788864423913

Figlie della Luna

 18,00

Confronta

Descrizione

Nella notte limpida, veglia e attende che da questo mondo noi donne riprendiamo contatto con lei. Da sempre la Luna guida i nostri passi secondo quattro fasi che si applicano a tutte le cose – nascita, crescita, decadimento, morte – e ogni creatura femminile porta in sé l’essenza ciclica che la collega ai movimenti della vita. Ebbene, è tempo di risvegliare questa saggezza naturale assopita dentro di noi.

Animatrice di circoli femminili e Master Reiki, Stéphanie Lafranque ci invita qui a seguire il richiamo della Luna, per riconnetterci con la nostra natura originaria e primordiale, e aprirci a una migliore conoscenza di noi stesse e di quello che ci circonda. Collegandoci al ciclo lunare e a quello della vita di cui siamo figlie e custodi, impareremo ad ascoltare il nostro personale ritmo, a prenderci cura della nostra ecologia interiore, a riappropriarci del nostro potere. Riscopriremo chi siamo veramente: donne libere, istintive e creative. Diventeremo stella, erba, fiume, e prendendo coscienza della precarietà delle cose sentiremo di appartenere solo al presente. Arricchito dai poetici disegni dell’artista visuale Vic Oh, questo libro ci insegna a decifrare le energie della Luna, a leggere le sue fasi, a interpretare il suo passaggio tra le costellazioni, a utilizzare gli archetipi lunari, a riscoprire le piante magiche e a introdurre la ritualità nelle nostre vite. È la via della femminilità primigenia quella che si apre dinnanzi a noi.

Ispirata da sapienze ancestrali, STÉPHANIE LAFRANQUE è incantata dalle piante, dalla bioenergetica e dai cicli lunari. Master Reiki, creatrice di tisane SloWood, animatrice di circoli femminili, collabora alla rivista «Druidéesse» e gestisce la pagina Instagram «La Tisanière Tatouée».

È in Messico, paese in cui è cresciuta, che VIC OH ha appreso i colori e le emozioni, nutrendosi di arte naïf, realismo magico e culture ancestrali. Artista visuale con base a Parigi, laureata in Storia dell’arte alla Sorbona, ama rappresentare nelle sue opere la forza della femminilità primigenia così come l’universo mistico e sacro che ci circonda. Le sue opere sono regolarmente esposte nelle gallerie di tutta Europa (Parigi, Firenze, Praga, Amsterdam, Oslo…)

Rassegna Stampa

01/06/2021 Framed magazine