ISBN: 9788866920946

L’invasione degli ultracorpi di Don Siegel

 18,00

Confronta

Descrizione

Fino a qualche tempo fa Santa Mira era la classica smalltown tranquilla, “normale”. Ora, malati che improvvisamente guariscono, bambini che dicono che la madre non è la madre, donne che dicono che lo zio non è lo zio. Qualcosa di strano sta accadendo. Il dottor Bennell vuole capire l’origine vera di questi “disturbi”.

È l’inizio di uno dei grandi incubi della storia del cinema, un capolavoro sulla paranoia collettiva anni ’50, L’invasione degli ultracorpi. Don Siegel firma questo classico della fantascienza aliena e horror, che ha avuto tre remakes, ha influenzato registi e ha terrorizzato spettatori. Il fascino duraturo del film risiede nel piacere proibito che nasce dalla paura profonda di essere sostituiti da una copia di se stessi, insensibile e priva di emozioni. Il terrore dell’Ignoto si somma alle interpretazioni ideologiche. Queste hanno fatto del film, di volta in volta, un attacco al conformismo borghese o una denuncia dell’egualitarismo comunista. Al fondo, però, sta l’eterna paura di perdere i nostri tratti personali; ciò che ci rende unici e singolari, in un mondo globalizzato e asservito alla tecnologia.

ALBERTO MORSIANI è direttore dell’Associazione Circuito Cinema di Modena e collabora con riviste e quotidiani. Si occupa soprattutto di cinema americano dal punto di vista dello studio delle mitologie fondative e degli archetipi culturali, dei generi classici e degli autori più significativi. Ha scritto libri, tra gli altri, su John Ford, Quentin Tarantino, Anthony Mann, Oliver Stone, Gus Van Sant, Joseph Mankiewicz, Kathryn Bigelow, Jacques Tourneur, il western e il paesaggio nel cinema hollywoodiano.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’invasione degli ultracorpi di Don Siegel”