La danza classica tra arte e scienza

 19,50

ESAURITO / NON DISPONIBILE

Confronta

Descrizione

Dopo l’analisi stilistica e l’analisi strutturale-anatomica del movimento, trattate nei due volumi di Teoria della danza classica, l’Autrice propone un nuovo approccio allo studio della danza, un approccio che, rivolto innanzitutto ai giovani, gioca in modo originale e innovativo sull’interazione tra testo e immagine. Concetti teorici, aspetti stilistici e problematiche tecniche sono affrontati utilizzando la metodologia didattica del learning by doing (“imparare facendo”) e attraverso lo strumento della visualizzazione e della sintesi grafica, per attivare il processo di percezione corporea e per stimolare nel lettore, mediante l’approccio problematico e creativo, le capacità di comprensione, memorizzazione, astrazione e argomentazione. Le oltre 400 illustrazioni, selezionate tra disegni, stampe d’epoca, immagini d’archivio e fotografie didattiche realizzate appositamente, accompagnano il lettore lungo uno stimolante percorso di conoscenza, indicandogli con un linguaggio vivo e diretto le modalità per sperimentare sensazioni e movimenti sul proprio corpo. Come indicato dalle nuove norme ministeriali in materia di adozione dei libri scolastici, il testo è affiancato da una sezione di contenuti digitali integrativi studiata per offrire spazi di approfondimento interdisciplinare e di inquadramento metodologico (guida del docente, questionari per gli studenti, mappe concettuali, schede tecniche, ecc., in www.libreriagremese.it/contenuti-integrativi-danza-classica).

Flavia Pappacena, dal 1974 al 2012 professore di Teoria della danza e di Estetica della danza presso l’Accademia Nazionale di Danza, dal 2006 al 2014 ha insegnato le stesse materie presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza”; dal 1984 dirige la sezione Danza di questa collana e dal 1993 la rivista di ricerca Chorégraphic. Già autrice per Gremese di numerosi testi tecnici – inclusi i due volumi di Teoria della danza classica (2002, 2010) – ha pubblicato diversi saggi a carattere storico e teorico tradotti in più lingue, tra i quali Il Trattato di Danza di Carlo Blasis 1820-1830 (2005), La danza classica. Le origini (2009), Il Linguaggio della danza classica. Guida all’interpretazione delle fonti iconografiche (2012). Ha inoltre curato l’edizione critica di diverse opere, quali Excelsior: Documenti e saggi (1998); La Sténochorégraphie di A. Saint-Léon (2006); Programmi dei balletti. Selezione di libretti 1751-1776 (2009) e Lettres sur la danse, sur les balletts et les arts (1803) (2012), entrambi di Jean-Georges Noverre; Il balletto in Europa da Gardel a Manzotti. Vol. 1 Miti e leggende nel balletto tra Settecento e Ottocento (2013).

Valerio Basciano, docente di Tecnica della danza classica presso il Liceo coreutico “Galileo Galilei” di Mondragone (Caserta), ha curato la pubblicazione del testo di Marina Gendel e Flavia Pappacena, Lezioni di danza in musica. Teoria e pratica dell’accompagnamento al pianoforte (2013).

Informazioni aggiuntive

ISBN

Caratteristiche

Formato

Pagine

Anno pubblicazione

Rassegna Stampa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La danza classica tra arte e scienza”