Intelligenza artificiale

Richard Urwin

Alla ricerca della perfetta macchina pensante

Availability: In stock

€12.90
OR

Intelligenza artificiale

Double click on above image to view full picture

Zoom Out
Zoom In

More Views

Additional Information
ISBN 9788864423562
Features volume in brossura
Format cm 13 x 20
Pages 176
Publication year 2019
Press review No
Details

Da qualche anno a questa parte, gli studi e le applicazioni pratiche dell'Intelligenza Artificiale (I.A., o anche A.I. dall'espressione inglese Artificial Intelligence) registrano quasi quotidianamente progressi un tempo inimmaginabili o considerati appannaggio della fantascienza. Ma, esattamente, cos'è l'Intelligenza Artificiale? Che cosa può fare? E infine, dobbiamo davvero temerla come qualcosa di «potenzialmente più pericolosa del nucleare», come sostiene l'imprenditore Elon Musk?

Partendo proprio dal significato - tutt'altro che scontato - dei termini "Intelligenza" e "Artificiale", Richard Urwin ripercorre le tappe essenziali del lungo cammino che ha condotto alle moderne macchine pensanti. Una storia che, sebbene accelerata in modo esponenziale dall'avvento dei computer e dei linguaggi di programmazione, affonda le proprie radici nella più remota antichità: basterebbe solo pensare alla celebre macchina di Anticitera, il primo calcolatore meccanico di cui si abbia notizia, risalente al I secolo a.C.

Tra storia e logica, informatica e scienze cognitive, neurologia e biologia (delle quali semplifica efficacemente i concetti senza sminuirne il contributo), Urwin traccia un quadro d'insieme multiforme e affascinante dell'universo I.A. Nel rispondere agli interrogativi suscitati dalle odierne frontiere della robotica, il suo libro ci offre gli strumenti per capire meglio una rivoluzione tecnologica destinata a cambiare radicalmente - in modi solo in parte prevedibili - il nostro prossimo futuro.

Richard Urwin vive a Leicester (Regno Unito) insieme alla sua compagna Beth. Per quarant'anni si è occupato di software engineering, con una specializzazione in sistemi integrati di controllo. Ha scritto il suo primo software di intelligenza artificiale nel 1975, sviluppando da allora uno specifico interesse per questo argomento.

Bookmark and Share