Mina

Roberta Maresci

Availability: In stock

€12.90
OR

Mina

Double click on above image to view full picture

Zoom Out
Zoom In

More Views

Details

È rimasta una protagonista assoluta della ribalta musicale anche da quando, nel 1978, ha scelto di autoesiliarsi dalle apparizioni pubbliche per vivere una vita più tranquilla. Ne aveva davvero bisogno, dopo un ventennio passato sotto i riflettori: amata, seguita, idolatrata, ma anche spiata e giudicata dall'Italietta benestante degli anni Sessanta. Le vicissitudini della sua tormentata vita privata - due figli da due uomini diversi, i gravi lutti di un fratello e di un ex marito entrambi morti sulla strada - hanno a lungo alimentato le chiacchiere di tutto un paese, affiancando i clamorosi successi artistici che la Tigre di Cremona intanto collezionava uno dopo l'altro: non solo su vinile, ma anche in indimenticabili stagioni televisive (impossibile dimenticare, per esempio, la storica esibizione live con Lucio Battisti a "Teatro 10", nel 1972). Poi, con la sparizione dalle scene, il Mito si è ridotto all'essenziale: un volto trasfigurato sulla copertina dell'ultimo album e una voce miracolosamente intatta nel tempo, elargita al pubblico con la cadenza regolare di una produzione musicale ampia e versatile. Questo libro ci racconta la vita e la carriera della nostra più amata artista. L'unica che è diventata una star... per poi cercare di farlo dimenticare a tutti.

Roberta Maresci (1971), giornalista e scrittrice. Esperta di collezionismo e antiquariato. Voce e autrice per Rai e Radio2 di programmi come "La stanza delle meraviglie", "Il buongiorno di Radio2", "La notte dei misteri" e "Sabato Italiano". Ha scritto per la Treccani alcune voci dell'Enciclopedia della Moda. Ha pubblicato vari libri: La stanza delle meraviglie, Death Market, Lo scambio, Annuario del collezionista, I grandi miti del XX secolo, Il grande libro del collezionismo, La sigaretta, L'enciclopedia del profumo. Per Gremese, ha scritto anche le biografie su Raffaella Carrà e Maria Callas, pubblicate in questa stessa collana. Ha ricevuto premi. Il più curioso? "Due palle in carriera". Come giornalista collabora con «Il Tempo», «For Men», «Bellezze d'Italia» e «TopTime».

Bookmark and Share