Stagioni spietate

Kettly Mars

Disponibilità: Si

€ 16,00
O

Stagioni spietate

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788866920625
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 13 x 20
Pagine 240
Anno 2019
Rassegna Stampa

Segnalazione su "Convenzionali"

Recensione su "Linkiesta"

Dettagli

Porte-au-Prince, Haiti, anni Sessanta: il dittatore François Duvalier e le sue milizie, i Tonton Macoutes, eliminano sistematicamente tutti gli oppositori del regime. Daniel Leroy, caporedattore del principale giornale d’opposizione e capo segreto della resistenza comunista, è appena stato arrestato. Disperata, dopo mesi passati senza avere notizie del marito, Nirvah chiede infine udienza al potente e temibile Segretario di Stato Raoul Vincent per conoscere la situazione in cui versa Daniel. Tuttavia, quello che doveva essere un semplice colloquio formale si trasforma nella prima di una serie di strane coincidenze e di visite inaspettate che sconvolgono la vita già difficile di Nirvah. Con il tempo, il Segretario di Stato diventa una presenza sempre più ingombrante nella quotidianità della donna, fino a quando non le manifesta palesemente le proprie intenzioni: vuole che lei diventi la sua amante o non rivedrà mai più Daniel. Nirvah si trova così davanti a un bivio: mantenere la propria dignità o cedere ai desideri del Segretario e garantire così la sopravvivenza di Daniel e dei loro figli. La scelta risulterà difficile e carica di conseguenze. Per Nirvah, l’unico conforto sarà dato dalla certezza di aver preso la decisione giusta... o almeno così crede. Attraverso la storia di Nirvah e della sua famiglia, Kettly Mars rievoca le sofferenze e le paure di tutto il popolo haitiano nel lungo e tragico inverno della dittatura.

Kettly Mars è una scrittrice haitiana autrice di poesie, novelle e romanzi tra cui ricordiamo Kasalé (2003) e L’ora ibrida (Epoché 2007), con il quale ha vinto il Premio Senghor come miglior romanzo d’esordio francofono; a questo sono seguiti Le Prince noir de Lillian Russel (2011), Au frontier de la soif (2012), Je suis vivant (2015), L’Ange du patriarche (2018).

LEGGI QUI L'ANTEPRIMA

 

Bookmark and Share