Rossini, codice di sangue

Enrico Stinchelli

Disponibilità: Si

€ 14,90
O

Rossini, codice di sangue

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788884409812
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 14 x 21
Pagine 240
Anno 2017
Rassegna Stampa

Recensione su "Convenzionali"

Recensione su "SoloLibri.net"

Recensione su "GR RAI 3" del 18.11

Dettagli

Appena trentasettenne, il grande Gioachino Rossini abbandonò misteriosamente la composizione di opere liriche, dedicandosi alla stesura di musiche sacre e da camera che tuttavia non pubblicò mai. A Parigi dove si era trasferito, nel 1863 realizzò il suo ultimo capolavoro, la Petite Messe Solennelle. Ebbene, è proprio in questo periodo che Enrico Stinchelli ambienta il suo romanzo: un terribile segreto pesa sulla crepuscolare esistenza del compositore, qualcosa di spaventoso e tragico che si muove nelle viscere oscure della Ville Lumière e che deve essere fermato a tutti i costi. Ma come? Come potrebbe mai combattere contro lo stridore del Male chi per tutta la vita ha coltivato solo l’armonia aurea della musica? Una Parigi oscura, viziosa, insospettabile, composta da un dedalo di luoghi esoterici di straordinario fascino, fa da sfondo a un coro di personaggi che si affollano intorno al protagonista e sembrano far parte di uno spettacolo al tempo stesso spaventoso, ambiguo e ipnotico. Teso alla sua risoluzione finale in un incalzante crescendo di rivelazioni, Rossini, codice di sangue rivela a ogni passo anche la vasta cultura operistica e storica del suo autore. La società francese del secondo Ottocento, le figure realmente esistite che insieme al protagonista agiscono nel racconto, la stessa aneddotica del grande Pesarese, come l’incontro con Richard Wagner: ogni dettaglio storico, qui, conferisce verosimiglianza e spessore a una trascinante invenzione letteraria. Sino al punto di conferire una plausibile, fascinosa aura “esoterica” al testamento musicale cui Rossini affidò l’epilogo della sua avventura artistica.

Enrico Stinchelli, regista d’Opera e tra i massimi esperti di vocalità, è una delle voci più famose di RadioTre, autore e conduttore dal 1988 de “La Barcaccia”, il varietà dedicato all’Opera più seguito al mondo: oltre 6000 trasmissioni con la partecipazione dei più grandi artisti internazionali, un’attività incessante dedicata allo studio e alla divulgazione del grande patrimonio operistico. Ha al suo attivo saggi su Mozart, Verdi, il volume Le stelle della lirica (pubblicato da Gremese e tradotto in varie lingue) e il pamphlet Opera, che follia! Rossini, codice di sangue è il suo primo romanzo. Il suo sito è www.enricostinchelli.it 

ANTEPRIMA

Bookmark and Share