Morte nel giardino di Socrate

Sascha Berst

Disponibilità: Si

€ 14,90
O

Morte nel giardino di Socrate

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788884409713
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 13.5 x 21
Pagine 272
Anno 2018
Rassegna Stampa No
Dettagli

Atene, 408 a.C.: un giovane campione olimpionico viene ucciso in circostanze misteriose. Nicomaco, comandante degli arcieri, riceve l’incarico uf cioso di scovare l’assassino prima che la morte del ragazzo – di simpatie anti-democratiche – inneschi una guerra fratricida in seno alla Polis. Le sue indagini si muovono attraverso gli angusti vicoli e le strade maestre della città, dall’Acropoli all’Agorà, allo Strategheion, e lo portano a contatto con gure di spicco come Alcibiade, Socrate, Platone, Ippocrate – che sul corpo del morto farà una terribile scoperta –, Lisia e molti altri. Man mano che avanza nella sua ricerca, però, Nicomaco si ritrova sempre più invischiato in una rete di spionaggio, cospirazione e tradimento che non solo coinvolge l’ambiente politico, ma la sua stessa famiglia. Intanto, il lungo con itto con Sparta assume connotati impensa- bili e irreversibili, rivelandosi fatale per tutta la civiltà ellenica. L’Atene classica – con i suoi loso e i suoi costumi quotidiani – è lo scenario di un thriller dai ritmi incalzanti, con un protagonista moderno, pieno di contraddizioni: Nicomaco è un uomo in carne e ossa che ha paura e chiede consiglio, si fa corrompere ma si pente, ama sua moglie Aspasia e i loro gli ma soffre anche di gelosia nei confronti del giovane amante Licone. Allo stesso modo, vivi e palpitanti ci appaiono anche i grandi personaggi ai quali Sascha Berst af da alcuni ruoli del racconto, tra i quali il vecchio, leale Socrate e l’ombroso, sfuggente Platone. Insieme, protagonista e comprimari danno vita a un racconto di grande respiro, teso no alle ultime pagine, quando la verità sulla morte di Periandro si intreccerà a una rocambolesca fuga da Atene e a una drammatica battaglia tra gli esuli ateniesi e l’esercito dei Trenta tiranni.

Sascha Berst-Frediani, nato in Italia, è avvocato civilista a Friburgo, nella regione del Baden-Württemberg. Ha studiato germanistica e poi legge in Germania, Italia e Francia. Morte nel giardino di Socrate, suo primo romanzo, è stato pubblicato con successo, oltre che in Germania, nei paesi di lingua spagnola, ed è in corso di pubblicazione anche in Francia. In patria, ha conquistato alcuni premi, tra i quali il prestigioso “Freiburger Krimipreis”, dedicato alla letteratura thriller. 

ANTEPRIMA

Bookmark and Share