La straordinaria eredità del dottor Kotev

Laurent Seksik

L'epopea di un'intera stirpe di medici ebrei, dalle persecuzioni zariste e poi naziste fino alla Francia di oggi.

Disponibilità: Si

€ 16,50
O

La straordinaria eredità del dottor Kotev

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788884409492
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 13,5 x 21
Pagine 264
Anno 2017
Rassegna Stampa No
Dettagli

Dall'inizio del XX secolo in Russia ai primi del XXI secolo a Parigi, attraverso i racconti incrociati di un medico ebreo, padre di famiglia ucciso in un pogrom, di suo figlio medico fuggito a Berlino, fino ad arrivare all'ultima nipote, oncologa francese non sposata e senza figli, il romanzo di Laurent Seksik accompagna i lettori lungo la trasmissione di una vocazione familiare, da un paese all'altro, da una generazione all'altra. Dinnanzi ai tragici eventi della Storia, questa famiglia così rappresentativa del mondo ashkenazita (gli ebrei dall'Est-Europa) affronta il nazismo a Berlino nel 1933 e poi a Nizza nel 1943, successivamente lo stalinismo a Mosca durante il complotto dei camici bianchi del 1953, riuscendo a mantenere il proprio intimo legame al di là delle frontiere, anche le più invalicabili. Ma ora quali prove dovrebbe superare Lena - figlia di Tobias, figlio di Mendel, figlio di Pavel - per offrire finalmente una discendenza a una "leggenda familiare" cui invece vorrebbe intimamente sottrarsi? Ripercorrendo, in un alternarsi di presente e passato, le vicissitudini dei Kotev, sondando i loro animi pieni di passione ma anche di interrogativi, Laurent Seksik fonde in un lungo racconto trangenerazionale i destini dei singoli e quelli collettivi, i personaggi illustri e le esistenze anonime, l'ambizione individuale alla piena responsabilità di sé e il peso della Storia che flette e orienta le vite. La straordinaria eredità del dottor Kotev porge uno specchio alla nostra epoca e, celebrando l'arte di guarire, celebra anche l'arte di lottare contro la fatalità.

Laurent Seksik, nato a Nizza nel 1962, è medico e scrittore. Dei suoi romanzi, la collana "Narratori Francesi Contemporanei" ha già pubblicato con grande successo Gli ultimi giorni di Stefan Zweig (2012). Tra le sue opere non tradotte, Les Mauvaises Pensées (Lattès, 1999, premio Wizo), La Folle Histoire (Lattès, 2002, premio Littré), La Légende des Fils (Flammarion, 2011) e Le Cas Eduard Einstein (Flammarion, 2013).

Bookmark and Share