La notte poco prima della foresta

Koltes Bernard Marie

Disponibilità: Si

€ 10,00
O

La notte poco prima della foresta

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788876054983
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 12,5 x 20
Pagine 64
Anno 2017
Rassegna Stampa

Articolo su "PAC - Pane Acqua Culture"

Articolo su "Nel delirio non ero mai sola - Blog"

Articolo su "Alga News"

Dettagli

Essere stranieri. Abbordare un nuovo e giovane amico sotto la pioggia. Avere in cuore una ragazza notturna, un ectoplasma da lungofiume. Odiare gli specchi. Amare le puttane matte. Distinguere il "nervosismo" dei macrò usciti dritti dritti dalle gonne di mamma. Farsi un'idea di qualcuno solo se te lo scopi. E però poi filarsela, senza discorsi. Denunciare la divisione in zone di lavoro settimanale, in zone per le moto, o per rimorchiare, o per le donne, o per gli uomini, o per i froci, e avvilirsi per le zone della tristezza, della chiacchiera, del venerdì sera. L'intelaiatura de La notte poco prima della foresta è un paradigma straordinario, un testo fluentissimo e irto nella sua prosa vertiginosa, aliena da punteggiatura ferma, tutta pervasa di anacoluti e biasimi come un romanzo-pamphlet di Céline. I temi assoluti di questo autore prematuramente scomparso a quarant'anni affiorano in una comunicazione per voce solista, in un poema teatralissimo che senza più la diatriba simbolica di Nella solitudine dei campi di cotone sconta i problemi dell'identità, della moralità, dell'isolamento, dell'amore non facile.

Bernard-Marie Koltès è nato a Metz nel 1948 ed è morto a Parigi nel 1989. Convertito al teatro dopo aver visto Maria Casarès in Medea, ha scritto per il palcoscenico monologhi e testi a più personaggi, fra cui La notte poco prima della foresta (1977), Quasi Ouest (1985), Dans la solitude des champs de coton (1986), Le retour au désert (1988). La sua produzione drammatica è stata quasi integralmente messa in scena da Patrice Chéreau. In Italia si è registrato l'allestimento di Lotta fra negro e cani, ad opera del Gruppo della Rocca. Koltès lascia una traduzione francese del Racconto d'inverno di Shakespeare, e un unico romanzo, Fuga a cavallo lontano nella città, scritto nel 1984 e pubblicato in Italia nel 1990 nella collana Gli Spilli della Gremese Editore.

Bookmark and Share