Kill Benito

Renzo Martinelli

Una storia d'amore sullo sfondo delle ultime fasi della lotta partigiana e della misteriosa morte di Mussolini.

Disponibilità: Si

€ 18,00
O

Kill Benito

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788884409447
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 13,5 x 21
Pagine 240
Anno 2016
Rassegna Stampa

Articolo su "La Verità"

Recensione su "L'Opinione"

Recensione su "Convenzionali"

Recensione su "Libero Pensiero"

Intervista a "Swing" con Maurizio Costanzo

Messaggio promozionale a "Striscia la notizia"

Recensione su "archiviostorico.info"

Dettagli

Jorge Luis Borges sosteneva che «la Storia è un atto di fede». E davvero nel caso della morte del Duce occorre un atto di fede per credere a una qualunque delle varie versioni che sono state raccontate sulle sue ultime ore di vita, e che emergono anche dalle pagine di questo romanzo attraverso le voci dissonanti dei suoi protagonisti. Esistono foto e filmati della fucilazione di molti gerarchi fascisti. Non una foto sulla morte di Benito Mussolini. Non un metro di pellicola. Tutto ciò che sappiamo è quello che il Partito Comunista ha raccontato molto tempo dopo quella uccisione: il Duce lo abbiamo fucilato noi, insieme alla sua amante, Claretta Petacci, davanti al muretto di villa Belmonte, a Giulino di Mezzegra, alle ore 16.30 del 28 aprile 1945. Ma è davvero andata così? E che fine hanno fatto le sei valigie sequestrate contenenti l’oro sottratto agli ebrei delle province del Centro Italia, il famoso “oro di Dongo”?

RENZO MARTINELLI, regista, sceneggiatore e produttore, è da sempre dedito alla ricerca della verità su temi ed eventi controversi dell’attualità e del passato. Tra i suoi film, Vajont (2001), Piazza delle Cinque Lune (sul caso Moro, 2003) e Ustica (2016). Kill Benito rappresenta il suo esordio nella narrativa.


Bookmark and Share