Il grande bluff della Cina

Thierry Wolton

dal latte alle Olimpiadi, come Pechino ci vende la sua rivoluzione capitalista

Disponibilità: Si

€ 15,00
O

Il grande bluff della Cina

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788884405616
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 15 x 21
Pagine 160
Anno 2008
Rassegna Stampa No
Dettagli

Il boom economico cinese è semplicemente un bluff: politico, commerciale, sociale… pacifico perfino! È la teoria dello studioso francese Thierry Wolton, storico, profondo conoscitore della Nuova Cina, esposta in questo saggio sull’attuale e tanto decantata Rivoluzione Capitalista cinese. Autore di studi e reportages sul fenomeno dell’inarrestabile ascesa dell’Impero di Mezzo, Wolton propone un’analisi attenta e minuziosa, una visione al microscopio, di come attraverso i grandi numeri e una propaganda a senso unico la Cina sia riuscita a convincere e condizionare il mondo occidentale.
Sotto l’inarrestabile miracolo politicoeconomico si nasconde, secondo l’Autore, una realtà fatta di pirateria e contraffazione tecnologica, di statistiche gonfiate e di un incolmabile divario tra pochi ricchi e moltissimi poveri.
I tempi sono cambiati solo apparentemente, ma i metodi sono sempre gli stessi: ci pensa la propaganda a nascondere gli scandali, perlomeno finché non esplodono con ripercussioni a livello mondiale.
È sato così per la Sars, e lo è ora per il latte in polvere alla melammina, per non dire delle industrie fatiscenti e altamente inquinanti, spostate ad hoc all’estrema periferia, giusto per l’occasione delle Olimpiadi.
Ma questi sono solo gli ultimi episodi di un malgoverno che “tace” e “nasconde i suoi peccati”, scatenando il panico in un effetto domino che potrebbe sconvolgere l’equilibrio del pianeta. Tranquilli – ci rassicura Thierry Woton, che continua a monitorare la situazione in Oriente –, la Cina non è che “un drago di carta”!

Indice | Prefazione

THIERRY WOLTON è uno storico francese, autore di inchieste e saggi di grande successo, come Le KGB en France (1986),  Rouge-brun: le mal du siècle (1999), La Fin des nations (2002), Comment guérir du complexe de gauche (2003). Specialista in relazioni internazionali, da oltre trent’anni è impegnato nella divulgazione; i suoi studi capillari e minuziosi hanno il pregio di essere precisi e puntuali senza rinunciare mai a una punta di provocazione.

Bookmark and Share