C'era una volta in America

Ilaria Feole

di Sergio Leone

Disponibilità: Si

€ 16,00
O

C'era una volta in America

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788866920359
Caratteristiche volume in brossura
Formato cm 13.5 x 19
Pagine 160 con circa 100 ill.
Anno 2018
Rassegna Stampa

Recensione su "Il Pickwick"

Recensione su "SoloLibri"

Recensione su "Birdmen"

Dettagli

Una genesi lunga due decenni, una lavorazione colossale, un’opera monumentale: l’ultimo film di Sergio Leone è il suo capolavoro, un compendio della sua arte e l’apice del suo lavoro di rielaborazione del cinema classico statunitense. Un noir violento e malinconico, un gangster-movie che omaggia il genere e i suoi stilemi, mettendo in scena una storia di amicizia e tradimento nella New York degli anni ‘20 e ‘30. Un’opera sterminata sul tempo perduto, sulla nostalgia e sulla negazione del Sogno americano. Ma anche un teorema sul lavorio dell’immaginario cinematografico e sulla narrazione che l’America ha fatto di sé attraverso la settima arte: una “vendetta” verso il cinema a stelle e strisce, che Leone attua (in qualità di «primo regista postmoderno», come lo definì Jean Baudrillard) demistificando l’inganno dei film con cui è cresciuto, scarnificandone l’incanto per dargli nuovo senso. C’era una volta in America è anche la storia di uno sguardo sul cinema, di un sogno infranto, di un mito smantellato per essere rifondato.

Ilaria Feole è nata a Milano nel 1983. Dal 2009 scrive di cinema e serie televisive per il settimanale «Film Tv» e per la rivista online «Gli Spietati». È autrice delle monografie Wes Anderson – Genitori, figli e altri animali (2014) e Michele Soavi – Cinema e televisione (2018) edite da Bietti Heterotopia.

Bookmark and Share