Quadernetto sulla gaffe

Giuseppe Manfridi

Disponibilità: Si

€ 12,00
O

Quadernetto sulla gaffe

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788884405241
Caratteristiche volume in brossura con bandelle
Formato cm 13,8 x 20,2
Pagine 160
Anno 2008
Rassegna Stampa No
Dettagli

Chi di noi non ha mai commesso una gaffe? Chi di noi non è mai stato testimone imbarazzato di gaffes scappate a un amico o a un parente? Chi di noi non ne è mai stato vittima?
Ormai non c’è contesto mondano o circostanza che possano metterci al riparo dall’esplodere di una gaffe. In un salotto, tra pochi intimi, a tavola, a letto, in televisione: le sue ribalte si sono moltiplicate all’infinito, poiché l’uniformarsi dei linguaggi ha diffuso a ogni livello le stesse formule, gli stessi luoghi comuni, gli stessi riti sociali, sicché al virus della gaffe non c’è più nulla che possa fare da argine.
Generalmente, nel diffonderne i resoconti, trattiamo le gaffes come barzellette (tipo: “Senti questa!”), tranne che, quando ci andiamo di mezzo noi (sia come vittime che come gaffeurs), ci rendiamo conto di quale sciagura possano significare per la nostra reputazione.
Questo quadernetto, facendo leva su alcune bizzarrie comunicative, indaga i meccanismi connessi alla gaffe attraverso esempi ripresi sia dall’aneddotica personale che da quella altrui, ma anche dalla letteratura e dal teatro, spaziando da Wilde a Dostoevskij, da Miller a Camus e a Shakespeare.
Tante volte si ride, tante altre ci si interroga.

Per leggere un brano tratto dall'Introduzione cliccare qui

GIUSEPPE MANFRIDI è nato a Roma, dove attualmente vive dopo molti anni trascorsi a Parigi. Ormai considerato uno dei massimi drammaturghi italiani, è autore di commedie rappresentate in tutto il mondo. Fra i suoi titoli di maggior successo figurano Giacomo il prepotente e Ti amo, Maria!, rappresentati nei maggiori teatri italiani. In qualità di sceneggiatore, Manfridi ha collaborato a film che hanno riscosso il favore di critica e pubblico, come Maniaci sentimentali, Vite strozzate e Ultrà (Orso d’argento al Festival di Berlino nel 1990). La commedia Zozòs, allestita a Londra da Peter Hall, è stata definita dal Sunday Times “la commedia più divertente che abbiamo mai visto”. Per Gremese ha pubblicato i romanzi Cronache dal paesaggio (finalista al Premio Strega nel 2006), La cuspide di ghiaccio e altri titoli di teatro.

Bookmark and Share