Ribelli on the Road

Alberto Morsiani

Moto e bikers del cinema

Disponibilità: Si

€ 19,50
O

Ribelli on the Road

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Informazioni Aggiuntive
ISBN 9788884407276
Caratteristiche Volume in brossura
Formato cm 19,5 x 26
Pagine 128
Anno 2013
Rassegna Stampa

RECENSIONE SU GIORNALEMOTORI.IT

Recensione su LA STAMPA, lunedì 8 aprile 2013

Recensione su InMoto

Recensione su Rivista del cinematografo

Dettagli

Primo libro mai pubblicato al mondo sull’argomento, Ribelli on the Road racconta il mito delle due ruote visto attraverso l’obiettivo cinematografico. Immagini, informazioni, aneddoti, curiosità, dettagli critici su centinaia di film accompagnano i lettori in un trascinante viaggio che soddisferà sia i fanatici di cinema che gli appassionati di motociclette. Con l’aiuto di moltissime foto di scena, viene ripercorsa la grande storia dei biker movies e dei carismatici riders dello schermo, dal Marlon Brando de Il selvaggio al Peter Fonda di Easy Rider, dal Willem Dafoe di The Loveless all’Anthony Hopkins di Indian – La grande sfida, da Steve McQueen a Mel Gibson, da Mickey Rourke a Gérard Depardieu… Il tutto con grande attenzione non solo all’evoluzione di un genere di culto dagli anni ’50 ai giorni nostri, ma anche al dettaglio tecnico dei modelli di moto impiegati nei vari film. Entusiasmante e avvincente come un romanzo, Ribelli on the Road parla di spazi sconfinati e di affollate metropoli, di libertà e paura, di ribellione e anticonformismo, di “gang cattive” e di eroi impassibili, di Guzzi e Harley, di Triumph e Ducati, di cuoio e cromature, di corse sfrenate in pista e di solitarie cavalcate su strada.

Alberto Morsiani, critico e saggista, è direttore del Circuito Cinema di Modena, per cui organizza rassegne e retrospettive di film. Collabora a riviste, quotidiani, siti di cinema, tra i quali «Cineforum» e «La Gazzetta di Modena». Dei suoi numerosi libri ricordiamo Anthony Mann (Firenze 1986), Joseph Mankiewicz (Firenze 1990), Scene americane. Il paesaggio nel cinema di Hollywood (Parma 1994), Oliver Stone (Milano 1998/2008), John Ford. Sentieri selvaggi (Torino 2002), Gus Van Sant (Milano 2004), Quentin Tarantino. Pulp Fiction (Torino 2008), Il cinema indiano (Roma 2010), Peter Weir (Milano 2011). Per Gremese ha già scritto Quentin Tarantino (2004/2011) e L’America e il western. Storie e film della frontiera (2007). Sta lavorando a una monografia su Kathryn Bigelow. È anche un appassionato biker.

Leggete qui un'anteprima gratuita del libro

Bookmark and Share